Un po’ di colore nel cestino del pane non guasta, soprattutto nelle gustose grigliate estive qui in montagna!

Un esperimento ben riuscito al primo tentativo e molto apprezzato dai miei amici.

  • 200 grammi di farina tipo 1
  • 200 grammi di farina tipo 2
  • 180 grammi di farina integrale
  • 20 grammi di germe di grano
  • 400 grammi di acqua
  • 120 grammi di pasta madre
  • 12 grammi di sale
  • semi di sesamo, di papavero e di lino
  • curcuma

Per prima cosa procedo a mescolare tutte le farine con i semi misti e la curcuma in abbondante quantit√†; poi aggiungo tutta l’acqua e lascio in autolisi almeno 1 ora. Successivamente impasto con il resto degli ingredienti e formo una palla ben pirlata.

Lascio in frigorifero tutta la notte o anche fino a ora di pranzo. Dopo aver tolto la ciotola dal frigorifero, aspetto il raddoppio dell’impasto (circa 5 ore), poi formo due filoni ben stretti, li cospargo di semola e li metto a lievitare sulla teglia del forno.

Quando sono ben lievitati (circa un paio di ore), accendo il forno a 250 gradi, inforno e abbasso la temperatura a 230 gradi; dopo i primi 15 minuti di cottura, abbasso la temperatura a 18 gradi per altri 25 minuti e alla fine 10 minuti a 10 gradi. Ovviamente i tempi di cottura sono da valutare in base alle prestazioni del proprio forno.